Incontro con l’artista a casa di Carmen

Pubblicato il

Apro il nuovo anno invitandoVi a visitare il mio Atelier. Sarà l’occasione per incontrarci e fare quattro chiacchiere sull’arte e altro. Sarei lieta di illustrare il mio percorso artistico e le varie fasi che lo hanno caratterizzato durante i 35 anni di attività. Nel mio studio piu di 600 opere tra olii su tela, yute su tavola, cartoncini, sculture in terracotta  e foto. L’invito naturalmente è rivolto a tutti. Ai  bambini e ai  giovani che amano l’arte  e magari desiderano avere alcuni consigli. A fine visita in omaggio un catalogo a ricordo del nostro incontro. Tutti i giorni dalle ore 16.00 alle 18.00,  per appuntamento mi potete contattare su facebook

 

Incontri d’arte

Pubblicato il

Dal 19 agosto al 2 settembre, all’interno della sala “Costantin-Pavan” in Castel San Zeno di Montagnana, potrete visitare la mostra “Incontri”. Espongono Carmen Cassighi e la fiber artist Michela Battistella. Le due artiste che propongono opere dagli stili completamente diversi, sia per la tecnica e il materiale usato, sono pero’ accomunate dalla stessa passione per l’arte e dalla stessa voglia di emozionare.

 

 

 

A casa di Carmen

Pubblicato il

A casa di Carmen è la nuova pagina Facebook da visitare per seguire passo passo il mio lavoro. In diretto contatto con me, nello studio dove nascono idee e  progetti che la mia Arte esprime. Potete interagire commentando, chiedendo consigli e facendo domande o per un semplice saluto inviando un messaggio. Sarò lieta di risponderVi perché siete la mia forza… grazie per l’attenzione.

Io, le “mie bambine” e le “mie donne” ringraziamo!

Pubblicato il

La Mostra “Ritratti” si è conclusa positivamente, le “mie bambine ” e le “mie donne” sono ritornate a casa. Stanca ma soddisfatta, devo dire che questa mostra mi ha regalato indescrivibili emozioni, un successo inaspettato. Le “modelle ritratte” hanno incuriosito molto il pubblico desideroso di conoscere la loro storia.  In particolare quella di Rossella la bambina con il vestito rosso a fiori e con lo sguardo dolce ed enigmatico. Quella di Giulia, la ragazza triste con il vestito di seta verde a fiori. Quella di Elena, elegantissima con lo sguardo sfuggente… e quella delle altre.

Mi hanno stupita le acute osservazioni e le domande di alcuni bambini, Vi assicuro che in quei momenti mi sono sentita ricompensata di anni di lavoro. Ricordo ancora lo sguardo rapito di chi ammirava le opere, allo stesso tempo mi chiedevo cosa pensavano realmente,  insomma un turbinio di emozioni che non dimenticherò facilmente. E poi, che cosa dire alle tante persone che  hanno lasciato un ricordo tangibile del loro passaggio? Un grazie di cuore per aver scritto sul quaderno delle presenze le loro impressioni,  le sensensazioni e le emozioni, tutto questo non ha prezzo!

Grazie all’educatrice  Patrizia Crema e alla Prof.ssa Antonella Bramato del Liceo Classico Europeo dell’Educandato San Benedetto di Montagnana  per aver visitato la mostra accompagnando gli alunni della I Liceo. Inoltre un ringraziamento particolare agli ospiti di  Palazzo Lombardesco per l’invito ad esporre le opere nella loro prestigiosa “location”, senza dubbio, cornice perfetta alla buona riuscita dell’evento. Vi do appuntamento alla prossima, spero presto, con nuove opere e nuove emozioni.

CarmenCassighi

Per  visitare il mio atelier, in Via San Antonio 44 a Montagnana Pd, o iscrivervi  al corso di pittura,  mi potete contattare su carmencassighi@gmail.com o su Facebook

 

Ritratti delle “mie donne” e delle “mie bambine” a Palazzo Lombardesco

Pubblicato il

Dal 19 maggio al 3 giugno, nel salone a piano terra del Palazzo Lombardesco a Montagnana (Pd), sarà aperta al pubblico una mia personale di pittura, dal titolo “Ritratti”. In esposizione opere tra le più rappresentative, ripercorrono le tappe fondamentali  della mia  evoluzione artistica, dagli anni 90 ad oggi. Le tele ritraggono donne e bambine in momenti di vita quotidiana,  momenti di spensieratezza e di riflessione. Una sorta di diario di esperienze personali latenti. Il presente avvolto in una sottile nostalgia del passato. In questi racconti su tela, narro l’universo femminile, sempre alla ricerca di svelare il mistero della donna come  madre, figlia, moglie, amica e compagna.